Serata “I giovani e la fede” – 3 maggio 2019

La Scuola Media “Paolo VI – Istituto Pavoni”, nell’ambito del progetto di un’educazione integrale dei ragazzi, che non dimentichi l’aspetto della crescita spirituale della persona, organizza un incontro sul tema


I GIOVANI E LA FEDE
RICERCHE, RIFLESSIONI E TESTIMONIANZE
TRA GLI 11 E I 30 ANNI

VENERDI’ 3 MAGGIO – ORE 20:30
PRESSO L’AUDITORIUM DELL’ISTITUTO – Via Sopranzi, 26 – Tradate

Interverranno:

– p. Marcello Cicognara, direttore dell’Istituto

– Elisa Uslenghi, educatrice

– Alberto Galimberti, educatore e giornalista, che presenterà il suo libro “E’ una Chiesa per Giovani?

– Alessia Ferri, diciottenne impegnata nella Consulta Giovanile Pavoniana

Vedi locandina della serata

Annunci

Serata “Europa, quale futuro” – 3 aprile 2019 –

Il Circolo ACLI di Tradate, in collaborazione con il Movimento Federalista Europeo e il Decanato di Tradate organizza una serata in vista delle prossime elezioni europee, per accostarsi al voto con consapevolezza, per approfondire la posta in gioco.

EUROPA, QUALE FUTURO

Dal sogno delle origini ai nostri giorni

mercoledì 3 aprile 2019 – ore 21

Villa Truffini – Corso Bernacchi, 2 – TRADATE

Relatori dell’incontro:
Matilde CERON – M.F.E. Movimento Federalista Europeo
Dario TERRENI – M.F.E. Movimento Federalista Europeo
Coordina Cesare MARTINELLI – Presidente ACLI Tradate

Vedi Manifesto Evento

 

 

 

 

Incontro: “Europa dov’è finito il tuo sogno?” – 4 marzo 2019

Azione Cattolica del Decanato di Tradate, Libera Associazione Anziani Venegonesi, Associazione Genitori Venegono,

Invitano all’incontro


EUROPA

DOV’È FINITO IL SOGNO?


lunedì 4 marzo 2019 – ORE 20.45
VENEGONO INFERIORE
Villa Molina, via Molina 2


Dialogo e confronto con il giornalista
GIANNI BORSA
Corrispondente da Bruxelles per l’Agenzia di informazione SIR
Autore del libro
EUROPA – PAROLE PER CAPIRE ASCOLTARE CAPIRSI (Ed. IN DIALOGO)


Ampia possibilità di parcheggio nell’area mercato, via Ciro Menotti (di fronte a Villa Molina)

Vedi locandina dell’incontro

Nuovo restauro al museo della Collegiata

Domenica 24 febbraio 2019 (ore 16.00) sarà presentato il restauro del dipinto Sacra Famiglia con Santa Caterina da Siena, condotto da Isabella Pirola sotto la direzione di Ilaria Bruno della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Milano.

Alla presenza di san Giuseppe, in piedi davanti al muro aperto verso un cielo rosato, la Vergine, seduta su un trono dall’aspetto semplice, regge il Bambino che benedice santa Caterina da Siena, con in mano il giglio e un piccolo cuore. Proprio dal cuore è nato il restauro di quest’opera magnifica, quale dono di Roberto alla moglie Vittoria, entrambi amanti dell’arte e legati da affetto al Museo della Collegiata.

L’intervento ha recuperato e reso pienamente leggibile l’interessante tavoletta, nuovamente esposta nella Sala “Adele e Franco Mazzucchelli” del Museo: dopo il consolidamento, l’opera è stata sottoposta a pulitura, consentendo di riportare alla luce vivaci valori cromatici. Questa operazione, insieme all’integrazione delle lacune, ha permesso di apprezzare alcuni particolari prima poco visibili, come la corona di spine sul capo di santa Caterina e il cuore nella sua mano. Si narra infatti che, mentre Caterina pregava “In me crea, o Dio, un cuore puro”, le apparve Cristo che le prese il cuore. Quindi Gesù ritornò portandone uno vermiglio che le infilò nel petto dicendo: “Ora ti do il mio cuore con il quale sempre vivrai”.

5° incontro “Non viviamo un’epoca di cambiamento ma un cambiamento d’epoca” – 13 febbraio 2019

Comunità Pastorale del Santo Crocifisso – Tradate

Con il patrocinio del Comune di Tradate

Il Quinto incontro del ciclo “Non viviamo un’epoca di cambiamento ma un cambiamento d’epoca” avrà per titolo:

“La terza guerra mondiale a macchia di leopardo”

La responsabilità per la pace

Mercoledì 13 febbraio 2019 – alle ore 21,00

presso Sala grande in Villa Truffini a Tradate

Relatore: Raoul CARUSO, Docente di elementi di Economia internazionale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

vd locandina 5° incontro

 

4° incontro “Non viviamo un’epoca di cambiamento ma un cambiamento d’epoca” – 16 gennaio 2019

Comunità Pastorale del Santo Crocifisso – Tradate

Con il patrocinio del Comune di Tradate

Il Quarto incontro del ciclo “Non viviamo un’epoca di cambiamento ma un cambiamento d’epoca avrà per titolo:

In una società dei contrasti

la Chiesa “ospedale da campo”

L’impegno sociale in un mondo di disparità crescenti.

—–

Mercoledì 16 gennaio 2019 – alle ore 21,00

presso Sala grande in Villa Truffini a Tradate

Relatrice: Silvia LANDRA, Psichiatra, Presidente dell’Azione Cattolica Ambrosiana e collaboratrice della Casa della Carità di Milano.

vd locandina 4° incontro 

LA LEVATRICE INCREDULA NELLE NATIVITÀ da Masolino a Rubens – conferenza-visita

conferenza levatrice masolino volantinoVenerdì 4 gennaio 2019 (ore 15) si svolgerà presso il Museo della Collegiata di Castiglione Olona la conferenza-visita, a cura di Laura Marazzi, dal titolo LA LEVATRICE INCREDULA NELLE NATIVITÀ da Masolino a Rubens, dedicata a un interessante personaggio, presente unicamente nel racconto dei vangeli apocrifi.

Si narra che una delle levatrici, chiamate da Giuseppe perché assistessero Maria nel parto, giunse quando Gesù era ormai nato; non credendo che una vergine avesse partorito, la donna volle accertare l’intatta purezza della Madonna; immediatamente la sua mano si paralizzò e solo quando, pentita, toccò il Bambino, riguadagnò la salute.

Nella Natività di Masolino la Vergine adora il neonato Gesù, nudo perché sia mostrata la sua umanità, e sfolgorante di luce, come si addice a un dio; verso di lui si curva la levatrice incredula, che avvicina la mano al suo salvatore: presto sarà la prima miracolata, almeno secondo la tradizione apocrifa. Nell’eccezionale Natività in Santa Maria Foris Portas a Castelseprio, la levatrice solleva il braccio inerte, sostenendolo con l’altro e invoca, quasi mendicandola, la guarigione. A partire da questi esempi vicini, si andrà alla scoperta di capolavori in cui compare questa insolita figura, giungendo fino alle soglie del Seicento con la Natività di Rubens, oggi nella Pinacoteca Civica di Fermo.